Maria Aljokhina si è liberata da Putin ed è fuggita

Maria Aljokhina delle Pussy Riot è scappata dalla Russia travestita da rider.

Ha ingannato la polizia che la teneva sotto sorveglianza. Maria Aljokhina è una dei membri del gruppo Pussy Riot, band punk russa che da anni si oppone al  governo di Vladimir Putin.

A raccontarlo è lei stessa, in una intervista al New York Times.

Pare che  un Paese europeo le abbia fornito un documento di viaggio che le ha permesso di passare la frontiera tra la Bielorussia e la  Lituania, concedendogli gli stessi diritti di spostarsi di una cittadina dell’Ue. Il documento è stato portato alla donna in Bielorussia dall’artista islandese Kjartansson. Così Aljokhina  è arrivata a Vilnius. La sua fuga è stato “un enorme e imprevedibile smacco per le autorità russe”.

Per chi volesse più notizie e informazioni sulle Pussy Riot, vi consigliamo

Madonna liberaci da Putin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.